Santi?

 11,00

Martiri, vergini, miracoli. Di Roberto Renzetti

Descrizione

Un saggio di Roberto Renzetti

Martiri, vergini, miracoli.

120 pagine senza risvolti di copertina - 14x19cm

Chi sono i santi? Subito dopo il riconoscimento ufficiale del Cristianesimo da parte di Galerio, Licinio e Costantino, i santi erano quelle stimabili persone che hanno imposto a noi, come esempio, un modello di vita perfetta o, per lo meno, superiore. Gente seria che non rinunciava alle proprie idee e che per esse si faceva ammazzare. Dobbiamo quindi tutti tendere alla santità perché ciò ci avvicina a Dio e ci allontana dall’esercito dei voltagabbana che ci circonda. Il culto dei santi, che non era neppure immaginato nel Cristianesimo delle origini, risale a circa un secolo dall’inizio dell’espansionismo cristiano, quindi al IV secolo. I martiri come santi furono oggetto di culto quasi obbligato in sostituzione della pluralità delle divinità pagane che, a livello psicologico, non potevano trovare una adeguata sostituzione nella semplice e austera adorazione dell’unico dio monoteista giudeo-cristiano, imposta da Teodosio. Questo trasferimento del culto da divinità pagane a santi cristiani, fu una necessità per le popolazioni e per la Chiesa dovuta al fatto che, dopo i decreti di Teodosio, divenne impossibile venerare divinità pagane.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni19 × 14 cm
Pagine

120

isbn

9788897309376

copertina

Gherardo delle Notti, "San Sebastiano", circa 1618, National Gallery, London

Ti potrebbe interessare…