Sesso, vita e religione nel Sud dell’India

 10,00  9,00

Influenza dell’Induismo sulla vita sessuale e sociale degli indiani. Di Giulio M. Bregliano

Descrizione

Un saggio di Giulio M. Bregliano

98 pagine senza risvolti di copertina - 14x19cm

Gli Indiani che inventarono il Kama Sutra

e che in seguito furono colonizzati dagli Inglesi puritani ora vivono il sesso in maniera schizoide: da un lato lo anelano, dall’altro lo rifiutano. E’ incredibile pensare che i magnifi ci templi di Khajuraho furono eseguiti da antenati degli indiani di oggi, essendo completamente ricoperti da sculture erotiche (quando gli eserciti musulmani moghul non intervennero mozzandole). Vi troviamo ogni possibile posizione dell’amplesso: in piedi, di lato, anale, cunnilinguo, che rappresentano l’unione del divino col mondo umano, in modo simbolico, sia ben chiaro, ma anche altrettanto eloquente. Questo è sicuramente il frutto della religione induista onnipresente nella vita indiana, tuttavia le regole dettate dalle caste (benché siano state abolite giuridicamente da più di cinquant’anni) impongono criteri nelle frequentazioni, nel modo di vestire e di vivere, non solo la propria sessualità ma anche il quotidiano.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni19 × 14 cm
Pagine

98

isbn

9788897309406

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Sesso, vita e religione nel Sud dell’India”