Mi sono mangiato l’albero di Natale

 13,50  12,15

Ricettario del pane raffermo

Descrizione

Mi sono mangiato l’albero di Natale

Piccolo ricettario del pane raffermo
di Sergio Maria Teutonico

Prefazione di Cristina Lunardini

 

formato 14x21cm, 124 pagine, 15 foto a colori

 

“Tempo fa ho ricevuto l’invito a realizzare un albero di Natale, istantaneamente ho pensato a un albero di pane, costituito da diverse tipologie di pani, assemblato e incartato come un enorme pacco regalo, utilizzando una carta traspirante che lo avrebbe lasciato incontaminato permettendone il consumo al termine dell’esposizione.
Il risultato che ne è venuto fuori mi rendeva felice e consapevole che non avrei dovuto assolutamente sprecare tutto quel cibo e che quindi avrei dovuto trovare modi efficaci per riutilizzarlo una volta secco…”

Indice del libro:

Prefazione di Cristina Lunardini
Introduzione dell’Autore
Quali pani ho adoperato
Di che pane vi sto parlando
Premesse sul pane
Tipi di impasto

Piccolo ricettario del pane

baguette, biova, ciabatta, ciriola, coppia ferrarese,
maggiolino e altri pani, michetta, pagnotta di pane alla pugliese,
panino al latte, rubatà, zoccoletto

Perché il pane diventa secco?

Piccolo ricettario del pane raffermo

Acqua cotta, Budino di pane e prugne, Canederli al Montasio,
Carciofi ripieni, Casunzei, Crostini in stile toscano,
Crostoni alla valligiana, Frittata di pane,
Frittelle di pane, Frittelline di melanzana,
Gnocchi di pane e speck, Gnocchi di pane e spinaci,
Il galluccio, Il pane cotto, Insalata di pane, Mozzarella in carrozza
Come è andata a finire
e per concludere…

le ricette di Cristina Lunardini

Passatelli asciutti con vongole e zucchine, Torta di pane e amaretti

Informazioni aggiuntive

Dimensioni14 × 21 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Mi sono mangiato l’albero di Natale”

Ti potrebbe interessare…